Guide, articoli dettagliati e immagini. Ecco cosa piace a Facebook.

La portata organica di Facebook, ovvero il numero di persone raggiunte dai post senza pagare, è continuamente diminuita nel tempo.

Per questo motivo, molti sostengono che non ha più senso condividere i propri contenuti sul social network.

Una ricerca condotta da Neil Patel, utilizzando i dati di Ubersuggest, ha evidenziato come alcuni tipi di contenuti possono ancora generare traffico da Facebook.

Patel ha raccolto i dati su quelle che lui definisce social share, ovvero reazioni, commenti e condivisioni, di quasi 6 miliardi di articoli, in più lingue e provenienti da 64 paesi diversi per giungere a questi risultati:

Quale tipo di contenuti genera il maggior numero di “Mi piace” su Facebook?

Molte fonti dimostrano come liste e infografiche generano la maggior parte di condivisioni.

Osservando il tasso di crescita per tipo di articolo, su base mensile, possiamo affermare che sono gli articoli “how to” o “come fare” a generare la maggior parte delle social share nel tempo.

Social Share Facebook per tipo di articolo.

Quindi. Se desideri un rapido incremento del traffico di Facebook, valuta la possibilità di creare infografiche.

Ma se vuoi un traffico Facebook più consistente ogni mese, concentrati sugli articoli “come fare”.

Quanto dovrebbero essere lunghi i titoli?

Gli utenti di Facebook preferiscono titoli brevi o lunghi?

La maggior parte delle persone pensa che i titoli brevi siano migliori, ma i dati parlano chiaro:

Condivisioni Facebook media per lunghezza del titolo

Gli utenti preferiscono titoli di circa 7, 8 o 9 parole.

È praticamente impossibile spiegare un articolo in 4 parole: avere il titolo della lunghezza giusta ti permetterà di essere più preciso.

In che modo le immagini influiscono sulle condivisioni?

La gente ama le immagini. Se non fosse così, Facebook non sarebbe così popolare.

Ma la domanda è: di quante immagini hai davvero bisogno in ogni articolo per ottenere il massimo delle social share?

Condivisioni Facebook medie per numero di immagini.

Quando scrivi un contenuto, valuta di includere le immagini per descrivere il tuo messaggio. Più sono, meglio è.

Quanto dovrebbero essere lunghe le tue liste?

La maggior parte delle persone preferisce scrivere liste basate su elenchi con il numero 10.

Esaminando il numero di condivisioni medie per dimensione dell’elenco i dati si sono rivelati interessanti.

Condivisioni Facebook medie per dimensione delle liste.

Più dettagliato è l’elenco, meglio è.

Se decidi di scrivere un post basato su elenchi con oltre 100 voci, ci sono buone probabilità che le persone lo condividano.

Quanto dovrebbero essere lunghi i tuoi articoli?

Dovresti scrivere articoli brevi o lunghi?

Questa domanda è stata posta e discussa per anni negli ambienti del marketing. La risposta è: dipende.

Media condivisioni Facebook per lunghezza degli articoli.

Google continua a preferire e, quindi, a posizionare meglio articoli di circa 2.000 parole.

Ma se non ti interessa Google e vuoi concentrarti solo su Facebook allora devi sapere che un articolo di 10.000 parole genera più social share di uno da 2.000 parole.

È meglio scrivere articoli basati su notizie o contenuti “sempreverdi”?

Diamo uno sguardo ai dati relativi alla prima ora di pubblicazione di un articolo.

Condivisioni Facebook nella prima ora per tipo di contenuto

Gli articoli basati su notizie vincono nel breve periodo.

Tuttavia, i contenuti “sempreverdi” ti consentiranno di ricevere traffico di ricerca più costante nel tempo.

Le emozioni influenzano le condivisioni?

La paura è un modo efficace per generare più social share ma non è l’emozione più potente (almeno quando si parla di Facebook).

Emozioni più popolari su Facebook

Le persone amano i contenuti con risate, stupore e gioia. O almeno è quello che la gente preferisce condividere su Facebook, al contrario della paura.

Quando dovresti pubblicare i tuoi contenuti?

Scrivere un articolo fantastico non è sufficiente. Se scrivi contenuti nel giorno sbagliato e li rilasci durante un periodo in cui nessuno è online, non diventerai virale su Facebook.

Condivisioni Facebook per giorno della settimana

Le persone preferiscono condividere contenuti il martedì più di ogni altro giorno.

Se hai intenzione di scrivere solo un articolo alla settimana, rilascialo il martedì. Se stai scrivendo più articoli a settimana, concentrati su lunedì, martedì e mercoledì poiché sono i giorni più popolari.

E per quanto riguarda l’ora del giorno …

Condivisioni Facebook per ora del giorno.

Tendi a condividere contenuti tra le 11:00 e le 13:00.

Durante la parte centrale della giornata le persone si stancano ed hanno bisogno di una pausa.

Conclusione

Che rispetto a 4 o 5 anni fa sia più difficile ottenere traffico da Facebook, è vero.

Il più popolare dei social network non gradisce che tu porti traffico all’esterno e verso il tuo sito web.

Più le persone rimarranno su Facebook più guadagneranno.

Per questo vogliono contenuti di qualità: per aumentare la tua copertura organica e le loro entrate.

Altri articoli che ti potrebbero interessare...

Le migliori tecniche e strumenti SEO off-page

Un’efficace strategia SEO coinvolge diversi fattori. Questi possono essere suddivisi in due categorie: SEO on-page o SEO on-site SEO off-page (o off-site) Che cos’è la SEO off-page Mentre la SEO on-page riguarda tutti i fattori all’interno delle pagine del tuo blog, la SEO off-page coinvolge fattori che influenzano la capacità del tuo blog di posizionarsi

Leggi Tutto »

Facebook cambia algoritmo. Le strategie per difendersi

Con un post di Mark Zuckerberg, Facebook ha annunciato la scelta di privilegiare la visibilità dei contenuti “personali” (cioè provenienti da amici, colleghi, parenti) riducendo quella delle pagine. In pratica, sulla bacheca del social network vedremo sempre più notizie condivise dai nostri contatti rispetto a quelle generate da aziende e brand. Lo scopo principale, secondo quanto

Leggi Tutto »